#221 (la città all’alba)

Ormai gli automobilisti riescono ad avere fretta anche alle 6 del mattino e ti viene da pensare che non c’è speranza di miglioramento se già dall’alba tutti corrono. Ma poi incroci alla fermata del bus il consueto “faccia da professore di greco/latino”( o forse di filofofia) con la sua borsa di pelle, questa volta non tra le mani ma poggiata a terra. Tra le mani ha il cellulare e guarda il cielo. Allora guardi anche tu e vedi la Luna. Intorno ha un bel coro di Nuvole e tu pensi che forse non è poi così vero che non c’è speranza se qualcuno ancora guarda il cielo.

Annunci

#220(vivere morire)

Cado

Non voglio alzarmi

Ascolto

Non voglio sentire

Guardo

Non voglio  vedere

Dormo

Non voglio svegliarmi

Sorrido

Non posso piangere

Muoio

Non  so vivere

Vivo

Non posso morire