#153 (show)

E poi ci sono quelle iniziative sull’integrazione dove si spendono belle parole, si dicono dati, si fanno parlare i bambini, si dà la parola agli stranieri ormai in Italia da vent’anni. Spettacoli nemmeno troppo ben riusciti.
Perché poi guardi dietro le quinte e alle belle parole, fanno seguito fatti che vanno in direzione opposta. Perché sulla carta i bambini di tutte le nazionalità sono un ponte arcobaleno (come la bandiera) tra oggi e il futuro; nella realtà i bambini di tutte le nazionalità che giocano e si rincorrono infastidiscono le belle signore ingioiellate del quartiere. Perché sulla carta i nuovi cittadini (residenti da vent’anni) hanno storie da raccontare, in pratica vanno piazzati su un palco, soli, a raccontare che alla famiglia italiana che li ospita devono tutto e che di meglio non avrebbero potuto trovare…lì c’è perfino un bel parco per far giocare i bambini…mentre chi dovrebbe fare qualche domanda sulla storia,  quella del paese di origine, se ne sta a far chiacchiere lasciando la “filippina” a torcersi le mani spendendo elogi per i padroni italiani. Perché sulla carta le persone presenti fanno tutto questo per l’integrazione ma un pratica stanno beandosi del loro operato guardando uno show in cui concedono anche a dei poveracci un attimo di gloria.

Annunci

3 thoughts on “#153 (show)

  1. Hai descritto il classico siparietto al quale assistiamo tutti i giorni. L’integrazione va fatto con il concreto delle azioni e non col virtuale delle parole, perché in realtà tutti sono per l’integrazione ma nei fatti il diverso deve stare al suo posto.
    Serena serata
    Un abbraccio

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...