#139 (così vicini, così lontani)

Immagina che un giorno qualcuno di grande ingegno si inventi un servizio di messaggistica istantanea gratuita che in breve tempo milioni di persone installano sul loro dispositivo mobile, in modo da sentire vicine le persone anche molto lontane. E metti il caso che questo servizio preveda l’utile opzione di mandare messaggi multipli o addirittura di formare gruppi, i più svariati gruppi: quelli dove ci si scambia ricette; quelli dove si comunicano date e orari di prove del gruppo in cui si pratica una qualsiasi forma d’arte; quelli dei genitori delle classi quinte; quelli dove si ricordano le date importanti; quelli in cui si cazzeggia o si organizza il saggio di fine anno; quelli delle migliori amiche; quelli delle famiglie ristrette o delle famiglie allargate…insomma possibilità di dare comunicazioni importanti o sparar scemenze in tempo reale a più persone contemporaneamente. Che comodità!
E poi metti che il componente di uno di questi gruppi, se ne vada due giorni in trasferta in un’altra città e tornando voglia comunicare con un messaggio il rientro. “siamo a casa”.
Infine metti che non ci necessità di comunicarlo. Il componente è un parente acquisito. L’hai sentito arrivare, entrare dal cancello, aprire la porta delle scale, salire, entrare in casa e chiudere la porta. Il componente abita al piano di sopra.
Qualcuno un giorno ha inventato un geniale servizio di messaggistica istantanea per far sentire vicine le persone lontane. Oggi però serve a far sentire lontane le persone vicine.

Annunci

4 thoughts on “#139 (così vicini, così lontani)

  1. Secondo me, non è sceso per salutarvi perché sei all’antica e fai ancora delle frasi come si faceva una volta. Ho notato per esperienza che spesso le persone che hanno questi dispositivi mobili non riescono a concentrarsi abbastanza per seguire un interlocutore che si esprime con delle frase che fanno più di cinque parole (non parliamo di un discorso!). E’ una malattia devono consultare ogni dieci seconde questo fottuto servizio di messaggistica istantanea e tu, devi ripetere mille volte le stesse cose per sperare di essere capito….

    Alex

    Liked by 1 persona

  2. Arrivato fino al rigo finale mi stavo chiedendo ma La Dona dove vive. Un marchingegno del genere l’hanno già inventato. Andiamo alla ricerca dell’acqua calda? Poi l’illuminazione finale. Vorrei che le persone vicine, fossero lontane, lontane. Non sai che guduria?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...