#127 (cose imparate, domande e nemici)

Il cibo placa l’ansia solo in apparenza;
le nostre parole scritte non sono veramente noi;
avere niente da dire è avere niente da dare;
sedersi e aspettare il cadavere del nemico vuol dire essere in guerra;
che soddisfazione può esserci nel veder passare un cadavere sotto i nostri occhi?
scrivere per essere accettati è passione per lo scrivere?
voler fare meglio di…senza sapere di volerlo e poi capirlo, fa sentire di essere piccoli così.
Domani è domenica. Farà caldo. È estate e io ho molto da imparare ancora.

Annunci

One thought on “#127 (cose imparate, domande e nemici)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...