#115 (ghiaccio)

#115 (ghiaccio)

…e poi a volte l’inverno si insinua nei rapporti e nella frazione di un attimo il gelo ferma ogni cosa. Una smorfia di dolore, una parola uscita senza pensare, attimi di gioia, lunghi periodi di dolore, alberi in fiore, odore di pioggia e cibo. È che ora tutto è coperto da una spessa coltre di ghiaccio e muoversi sembra impossibile. E nella silenziosa immobilità non si può che pensare. E non è detto che il pensiero scaldi e scongeli. Il pensiero aiuta a capire che abbiamo il diritto di lasciare tutto congelato. Perché il ghiaccio lenisce il dolore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...