#112(piccoli passi)

E così pensavo al mio periodico fuggire per rinascere. Alle motivazioni che mi spingono ad azzerare tutto per ricominciare. Al senso di fallimento dietro ogni “non ce la faccio …”
Pensavo a quando, dopo una discussione, venivo rifiutata e rifiutata e ancora rifiutata. Imploravo per avere un abbraccio rassicurante. Ma quell’abbraccio non arrivava. E allora lo chiedevo ancora. E ancora veniva rifiutato.
Così, pensavo che dentro avevo tanto amore quanto odio verso chi non faceva altro che nutrire la mia insicurezza. Pensavo che avrei voluto poter azzerare ogni cosa. Cancellare il dolore, ricostruire da zero una vita su misura per me. Ma non era possibile, no. L’unica soluzione la ricerca di quelle conferme ricevute come  elemosina dopo aver tanto implorato. E mai attraverso una carezza.
Così pensavo a quante volte ho “azzerato” i rapporti imperfetti, le amicizie imperfette, le discussioni imperfette, i commenti imperfetti, i lavori imperfetti, gli hobbies imperfetti, le creazioni imperfette…alla ricerca di una situazione ideale in cui stare al centro senza dover implorare nulla.
Tolgo dalla mia vita ciò che non sono in grado di gestire. Di fronte a un conflitto non voglio più implorare per avere conferme e allora cancello.
Così, pensavo che ho fatto un passo avanti, nonostante tutto.

[Ascolto: Bonobo-Silver]

Annunci

4 thoughts on “#112(piccoli passi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...