#101 (senso di colpa)

È rimasta appiccicosa tra le mani, la colpa. E poi attraverso i pori della pelle è entrata ed è risalita controcorrente fino ad arrivare al cervello e lì ha deciso di mettere le sue radici. Ha costruito un luogo sicuro dove nascondersi per non farsi trovare. Ha piantato alberi dalle radici profonde per impendirne lo sradicamento durante i giorni ventosi. Ha scritto il suo nome su ogni cellula per non rischiare di dimenticarlo. La osservo a una distanza tale da poterne sentire l’odore. Cerco uno stratagemma per farla uscire dalla mia vita ma è scivolosa e sembra prendersi gioco di me. Si allontana solo un po’ ma torna presto da dove è venuta. Protetta nella sua dimora, all’ombra di alberi dalle radici profonde, con la certezza che basti essere colpa per avere un senso.

Annunci

3 thoughts on “#101 (senso di colpa)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...