#53(Tempo)

…e poi il tempo passa e mai più torna, ineluttabile e beffardo.
Lo scorgi sotto il velo che copre quel corpo ormai senza vita. Lo ascolti nel ticchettio dell’orologio da tavolo. Lo accarezzi abbracciando l’infanzia ormai lontana.
Non puoi fermarlo. Nemmeno trattenendo il respiro. Nemmeno quando è notte e non hai  possibilità di scelta.
Attraversa ogni evento sempre uguale a se stesso e nulla ha potere su di lui.
Forse, prendendolo per mano, farà meno paura.

Annunci

2 thoughts on “#53(Tempo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...