#27 ( c’era una volta una valigia vuota)

Se mi fosse stato possibile inventare la storia della mia vita avrei scelto di iniziarla con una valigia vuota. Una vecchia valigia di cartone da riempire con ricordi di viaggi fatti. Con gli angoli rovinati e lacci in pelle per fibbie in metallo che nulla più riflettono. Avrei scelto di metterci per prima una mappa per orientarmi e scarpe comode per i lunghi tratti da percorrere a piedi. Poi una sciarpa in lana per avvolgervi il collo nelle giornate fredde. Una matita e un quaderno per conservarvi le immagini più belle. Nella mia valigia un pentagramma avrebbe tenuto accanto a sé note e pause per potermene far dono nei momenti di silenzio. Una valigia quasi vuota. Una valigia da riempire cammin facendo. Una valigia che potesse contenere tutta la mia vita. Una valigia in cui sentire la eco dei miei passi.
Se mi fosse stato possibile scrivere la storia della mia vita avrei scelto di cominciarla con una valigia vuota. Ma qualcuno l’ha scritta per me e la prima cosa che ci ha messo è stato un sasso con il quale affondare.

Annunci

3 thoughts on “#27 ( c’era una volta una valigia vuota)

  1. La storia della vita è appunto la storia della valigia vuota. Come per la nostra vita, la riempiamo con quello che ci capita giorno dopo giorno, anche la valigia vuota viene riempita. Come? Dipende dalla fantasia del possessore.
    Dolce domenica.
    Un grande abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...